Drive through, vaccini dal finestrino dell’auto: in Gran Bretagna progettano, in Usa lo fanno, in Italia l’Esercito

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 21 Marzo 2021 9:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2021 0:28
Drive through, vaccini dal finestrino dell'auto: in Gran Bretagna progettano, in Usa lo fanno, in Italia l'Esercito

Drive through, vaccini dal finestrino dell’auto: in Gran Bretagna progettano, in Usa lo fanno, in Italia l’Esercito

Drive through ossia vaccini dal finestrino dell’auto. In Gran Bretagna lo progettano e muovono i primi passi, in Usa lo fanno regolarmente. In Italia ci pensa l’Esercito con il drive through della Difesa di Milano. Nel Regno Unito, informa Giampaolo Scacchi, le persone naranno vaccinate con un metodo veloce: attraverso il finestrino dell’auto.

Secondo gli esperti è la “strada da seguire” per far uscire il paese dal lockdown e tornare alla vita normale.

Un progetto pilota ha già permesso di vaccinare in un solo giorno 2.300 persone, ovvero il 360% in più rispetto a una clinica.

I pazienti a cui viene somministrato il vaccino, parcheggiano l’auto per 15 minuti nel caso in cui dovessero presentarsi degli effetti collaterali.

Tuttavia le autorità sanitarie temono che la difficoltà di fornitura di vaccini non permetta di introdurre il programma in tutto il paese, nonostante 10 milioni di dosi extra disponibili nelle prossime settimane.

Vaccini rapidi per milioni di persone a settimana

Richard West, partner senior del Woolpit Health Center che ha avuto l’idea di centri drive-through, ha dichiarato:

Potremmo vaccinare milioni di persone a settimana. Se il governo vuole davvero riportare il paese alla normalità, questa è la strada da seguire“.

Un sistema di somministrazioni che ogni giorno, in nove ore, può eseguire duemila vaccinazioni. Era la ‘catena di montaggio’ della Difesa messa a punto nel drive through di Milano, al parcheggio di Trenno, dove da oggi due linee avrebbero lavorato alle inoculazioni mentre altre sei continuano a eseguire tamponi.

Anche a Milano, vaccino in auto in 5 minuti al drive through della Difesa

Scrive Repubblica che tutto era pronto, porte aperte dalle 8,30 alle 17,30. Avrebbero dovuto cominciare gli insegnanti con il vaccino AstraZeneca. Poi, però, tutto si è fermato con la sospensione dei giorni scorsi. Ma ora si prevede che riprenderà al più presto.

Il programma del drive through

Ecco il programma prima della sospensione del vaccino AstraZeneca. Dall’accettazione alla somministrazione, i tempi calcolati erano di 5 minuti senza scendere dall’auto.  cui se ne sarebbero aggiunti altri 15 per l’attesa all’interno del parcheggio nel caso di eventuali reazioni avverse.