Elenor Smith, shopping-dipendente: “Nascondevo le buste a mio marito”

Pubblicato il 21 Maggio 2013 20:54 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2013 20:55

Elenor Smith, shopping-dipendente: "Nascondevo le buste a mio marito"NUNEATON, GRAN BRETAGNA – Elenor Smith era dipendente dallo shopping. Il Daily Mail ha raccontato la sua storia prendendola ad esempio per un fenomeno in espansione in Gran Bretagna. Perché queste donne non solo non riescono a resistere all’impulso di comprare, ma lo nascondono ai loro mariti. Perché spendono più di quanto si possano permettere.

La storia di Elenor è emblematica: nel 2005 aveva accumulato 20 mila sterline di dollari. Tutti soldi spesi per acquistare abiti e scarpe griffate, piuttosto che gioielli pregiati. Oggetti di lusso comprati facendo debiti a destra e a manca.

Solo che a un certo punto i creditori vengono a riscuotere: e così è stato nel suo caso. Un giorno arriva una telefonata a casa: “Rivoglio i miei soldi”. Elenor non sa dove prenderli, e non sa come dirlo al marito Richard. Richard non sa che la moglie ha fatto tutti questi debiti. Ignora tutto, perché lei nasconde le buste, le lascia nel bagagliaio finché lui non va via.

Richard e Elenor avevano avuto un figlio pochi mesi prima: in tutto guadagnavano 30 mila sterline all’anno. Restituirne 20 mila era troppo per le finanze della famiglia. Solo che Elenor finalmente racconta tutto al marito. Dopo 8 anni, insieme, ce l’hanno fatta.

La storia di Elenor è solo una delle tante che caratterizzano oggi la Gran Bretagna. Il Daily Mail ha detto che la patologia si è così diffusa tra le donne inglesi che sempre più psicologi si stanno specializzando in questo ambito.