Emiliano Sala è morto? Aereo scomparso, zero possibilità di trovare sopravvissuti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2019 14:15 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2019 14:21
Emiliano Sala, l'aereo con il calciatore argentino scomparso nei cieli sulla Manica (foto Ansa)

Emiliano Sala, l’aereo con il calciatore argentino scomparso nei cieli sulla Manica (foto Ansa)

ROMA – Il calciatore argentino di origini italiane, Emiliano Sala, è disperso da ieri sera, lunedì 21 gennaio, nei cieli sulla Manica. L’aereo con a bordo l’attaccante del Cardiff City era decollato dall’aeroporto francese di Nantes-Atlantique, in direzione di Cardiff. A bordo c’erano altre due persone. “Non ci aspettiamo di trovare sopravvissuti”, ha dichiarato il responsabile di Channel Islands Airsearch, John Fitzgerald. “Non sappiamo come sia scomparso, è completamente svanito, non c’è stata alcuna conversazione radio”, ha detto Fitzgerald

L’aereo è scomparso dai radar nei pressi del faro di Casquets, intorno alle 21:30, riferisce la polizia di Guernesey. Da allora, si sono perse le tracce e le condizioni meteo hanno complicato il lavoro dei soccorritori.

Le ricerche sono iniziate già nella notte, con l’utilizzo di elicotteri per il recupero, ma non c’è ancora nessuna traccia di Sala e delle due persone a bordo.

Una nuova fase di ricerche è cominciata questa mattina, con mezzi britannici e francesi, coordinati dalla Guardia costiera di Guernesey.

Dodici gol in 19 partite di Ligue 1 nel 2018-19, Sala era stato appena acquistato dal Cardiff per 17 milioni di euro, cifra record per il club di Premier League.

Sabato, aveva commentato così il suo nuovo ingaggio al Cardiff. “Sono molto contento di essere qui. Mi fa molto piacere e ho fretta di cominciare ad allenarmi, di incontrare i miei nuovi compagni di squadra e mettermi al lavoro”. Ieri, era tornato a La Jonelière, il campo di allenamento del Nantes, per recuperare le ultime cose prima di cominciare una nuova vita.

IN AGGIORNAMENTO