Il paradiso delle nuove droghe? E’ l’Europa, ben 49 nel solo 2011

Pubblicato il 27 Aprile 2012 12:43 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2012 12:45

ROMA – Il paradiso delle nuove droghe? E’ l’Europa. Sul territorio del Vecchio Continente aumentano infatti ogni anno le nuove sostanze stupefacenti immesse sul mercato, tanto che nel 2011 ne sono state create quasi una alla settimana. Un fenomeno denunciato dall’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, e che viene collegato al crescente utilizzo della rete da parte della criminalità organizzata.

Nel 2011 si è così arrivati al record di 49 nuove droghe identificate contro le 41 del 2010 e le 24 del 2009 , il maggior numero di nuove sostanze mai segnalato. Il centro di Lisbona attribuisce questo aumento di nuove sostanze, al fatto che si possono facilmente reperire su internet. Le nuove droghe sono prevalentemente di origine sintetica e sono state individuate grazie ad un sistema di allerta rapida dell’Unione europea creato nel 1997.

Le nuove sostanze sono dominate da due gruppi: i cannabinoidi (23) e i cathinoni (8). Il forte incremento sarebbe stato causato dalla facilità con cui queste sostanze possono essere trovate su Internet. “Le boutique online che propongono almeno una sostanza o un prodotto psicoattivo sono passate dalle 314 del gennaio 2011 alle 690 del gennaio 2012”.