Famiglia inglese torna dalle vacanze e scopre un migrante aggrappato sotto il camper

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2018 6:17 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2018 18:21
Famiglia britannica torna dalle vacanze e scopre un migrante aggrappato sotto il camper (foto d'archivio Ansa)

Famiglia inglese torna dalle vacanze e scopre un migrante aggrappato sotto il camper (foto d’archivio Ansa)

LONDRA – Una famiglia britannica tornata a casa da un viaggio in Francia ha scoperto che un clandestino sudanese per circa 500 km era rimasto aggrappato per quattro giorni sotto il loro camper. 

La famiglia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] ritiene che il clandestino sia, per così dire, salito a bordo, vicino a Caen, in Normandia, e rimasto per altri 300 km. fino a Calais, durante il viaggio in traghetto e infine altri 170 km fino all’abitazione in Colchester, nell’Essex.
Tornati a casa si sono accorti della presenza dell’uomo e l’hanno fermato. “Una persona davvero gentile e parlava inglese” ha detto la Patterson, “ma sono rimasta scioccata quando mi ha detto che era rimasto tutto quel tempo in equilibrio sull’assale posteriore. Non potevo crederci. Ero dispiaciuta per lui, era totalmente confuso” ed è rimasta ulteriormente sorpresa dal fatto che siano riusciti  superare i controlli di frontiera, scrive il Daily Mail.

In attesa dell’arrivo della polizia e dell’ufficio immigrazione, hanno offerto al sudanese un pacchetto di salatini al formaggio e una bottiglietta d’aranciata. Un portavoce del ministero dell’Interno ha confermato l’arresto dell’uomo per il reato di immigrazione clandestina.
All’inizio dell’anno, i camionisti britannici hanno segnalato che Caen è diventata “la nuova Calais”, la città è il punto debole dell’immigrazione clandestina.