Le ferrovie tedesche investono 6 miliardi di Euro per i treni ad alta velocità

Francesca Cavaliere
Pubblicato il 29 aprile 2011 22:38 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2012 22:37

Le ferrovie tedesche  acquisteranno dalla Siemens 300 nuovi treni adatti alle linee ad alta velocità ed i primi 130 veicoli dovranno essere operativi entro la fine del 2016: è quanto ha deciso giovedì Il Consiglio di Sorveglianza della Deutsche Bahn in una seduta speciale dopo un anno di negoziati con la grande industria tedesca.

Il contratto miliardario, di circa 6 miliardi di Euro e che sarà firmato a maggio, potrà assicurare all’industria ferroviaria tedesca, come all’impianto Siemens di Krefeld  o anche a quello di Henningsdforf, vicino a Berlino, posti di lavoro per decine di anni risolvendo così anche molti problemi occupazionali della Germania.

Come lo stesso gruppo statale ha comunicato, si tratta della più grande commissione nella sua storia che mira a rinnovare completamente il suo parco ferroviario.

I nuovi treni , che fanno parte del progetto ICx, sostituiranno i vecchi Intercity ed Eurocity e saranno esteriormente fortemente somiglianti agli attuali ICE-3, dipinti di bianco e con una striscia rossa, ma non è stato ancora data loro una denominazione: l’unica cosa certa è che non si chiameranno ICx.

Rispetto agli attuali ICE-3 i nuovi treni offriranno più comfort e più spazio per le gambe , zone  speciali per le famiglie, per i disabili e per le biciclette, ristoranti di bordo più ampi e schermi di informazione più grandi.

Inoltre,si è pensato di rendere la vita facile agli anziani che avranno a disposizione un nuovo sistema della porta d’ingresso che renderà loro più agevole la salita a bordo e per i bagni sono state adottate specifiche modalità atte ad eliminare i disservizi più frequenti.

Le ferrovie tedesche si sono preoccupate di curare nei dettagli il confort, la sicurezza e l’efficienza dei treni, soprattutto dopo avere dovuto arginare i numerosi guasti dei treni acquistati di recente che ultimamente hanno creato tanto disagi nei passeggeri ed hanno fatto guadagnare al gruppo ferroviario titoli di giornale poco lusinghieri.

Particolare importanza è stata data alla resistenza alle intemperie, come tempeste di neve e piogge torrenziali o anche condizioni climatiche di forte caldo.

Soprattutto l’impianto di condizionamento dovrà essere in grado di lavorare con temperature esterne anche di 45 gradi e non smettere di funzionare, come invece pare sia accaduto nella scorsa estate.

Prima che la produzione in serie cominci, i treni saranno testati per due mesi durante i quali viaggeranno senza passeggeri e poi per un anno con i passeggeri a bordo.

La Siemens non avrà alcuna caparra e dovrà pre-finanziare totalmente l’operazione ed in caso di guasti dovrà essere in grado di dimostrare eventuali responsabilità della ferrovia.

Anche l’azienda ferroviaria canadese Bombardier, che, come riporta il giornale tedesco Frankfurter Allgemeine, vede la Germania al centro del  suo settore ferroviario, avrà la sua parte in questo progetto di rinnovamento voluto dalle ferrovie tedesche.

Un contratto del valore di 600 milioni di Euro è stato infatti concluso lunedì tra l’industria canadese  e la Deutsche- Bahn  per la costruzione di 200 locomotive diesel che dovranno essere fornite nel giro di nove anni.

Le prime 20 locomotive multi-motore, ritenute particolarmente rispettose dell’ambiente ed a basso consumo di carburante, per un valore di 62 milioni di Euro, saranno assemblate a Kassel e saranno consegnate a metà del 2013 e, come sostiene Klaus Baur, capo della filiale tedesca della Bombardier , si prevede che esse potranno dare un grande contributo alla sostenibilità del traffico europeo delle merci e delle persone.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other