Figlia ha cancro: colleghi gli regalano 350 giorni di ferie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Ottobre 2015 9:59 | Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2015 10:00
Figlia ha cancro: colleghi gli regalano le loro ferie

Figlia ha cancro: colleghi gli regalano le loro ferie

PARIGI – La figlia di appena 5 anni ha un cancro al rene e il papà non aveva più giorni di ferie per accudirla. I suoi colleghi allora hanno sfruttato la legge Mathys per regalargli i loro giorni di ferie: una colletta che ha racimolato 350 giorni di permesso da dare Jonathan Duprè per stare vicino alla figlia malata.

Un gesto che Jonathan Duprè e la moglie Marine difficilmente dimenticheranno. Naelle, la loro bimba di appena 5 anni, è affetta da un tumore al rene e deve essere sottoposta a chemioterapia a Neufchâtel-en-Bray, a nord di Rouen, in Francia. L’uomo, 31 anni, aveva finito le ferie e così i suoi colleghi hanno applicato la Legge Mathis per aiutarlo, scrive TgCom24:

“Un tumore di 13 centimetri al rene della figlia ha cambiato la vita di Jonathan e di sua moglie Marine. L’uomo, 31 anni, un anno dopo la scoperta di quel cancro, aveva ormai finito il suo pacchetto di giorni di riposo. Ciò voleva dire che non avrebbe potuto più assentarsi dall’azienda presso cui lavora nelle 31 settimane in cui la bimba si sarebbe dovuta sottoporre alla chemioterapia.

Ma la gara di solidarietà scattata nel suo ufficio, grazie a una legge francese del 2014 che consente di donare giorni di riposo, rinunciando ai propri, al lavoratore che ha bisogno di seguire un figlio malato, ha permesso ai suoi colleghi di devolvere le loro ferie a favore di Jonathan. In tutto sono stati accumulati 350 giorni. Così, con accanto il papà durante le cure, la piccola Naëlle si sentirà più forte nella lotta contro il male che la affligge”.