Finto chirurgo plastico italiano con la licenza media opera centinaia di pazienti in Romania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2019 15:52 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2019 16:02
Chirurgo plastico finto: aveva licenza media, ha operato in Romania

Finto chirurgo plastico italiano con la licenza media opera centinaia di pazienti in Romania

ROMA – Ha operato centinaia di pazienti spacciandosi per un chirurgo plastico inglese, ma il finto medico era in realtà un italiano di 38 anni che ha solo la licenza media. M.P. si è presentato come un medico laureato nelle migliori università del mondo e ha operato per un anno in cinque cliniche d’élite di Bucarest, in Romania. 

A insospettire i colleghi delle reali competenze di mode era stato il fatto che non fosse nemmeno in grado di indossare i guanti chirurgici. Il finto medico poi aveva impiegato oltre 4 ore per un intervento di protesi al seno che ne richiede una appena. Proprio queste sue lacune mediche hanno insospettito i medici, quelli veri, con cui ha operato nelle cliniche Euromedical, Prestige, MH Medical Group e Monza.

Il finto chirurgo è un italiano originario di Venezia che nel 2010 era riuscito con assumendo l’identità di un altro medico, che è un suo omonimo, ad aprire un centro estetico ottenendo i permessi da dirigenti di sei strutture sanitarie in quattro regioni. Per questo motivo era stato denunciato per esercizio abusivo della professione. Poi ha cambiato generalità scegliendo l’identità di un chirurgo inglese e millantando di aver studiato tra Stati Uniti, Regno Unito, Italia, Spagna e Romania.

Sorina Pintea, ministro della Sanità romeno, ha commentato: “Ho appreso la notizia questa mattina dalla stampa. Il ministero non ha dato tale equivalenza a tali diplomi. Vedremo esattamente cosa è successo. Non bisognava farlo operare, non aveva i documenti per farlo”. In un comunicato stampa, i rappresentanti della clinica privata in cui ha operato hanno dichiarato: “Il falso medico ha eseguito una sola operazione nel mese di dicembre 2018 e da allora non ha avuto alcuna collaborazione con il Monza, né in Italia né in Romania”.