Francia, avvocato spara in tribunale a presidente Ordine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2015 12:13 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2015 12:35
Francia, avvocato uccide in tribunale presidente dell'Ordine

Francia, avvocato uccide in tribunale presidente dell’Ordine

PARIGI – E’ entrato nel tribunale dove doveva lavorare, ha estratto la pistola e ha sparato. Prima contro il presidente del suo Ordine professionale, quello degli avvocati, poi contro se stesso. Succede nella mattinata di giovedì 29 ottobre al tribunale di Melun, banlieue di Parigi. L’avvocato killer, secondo le prime informazioni, si chiamerebbe Joseph Scipilliti. Dopo essere entrato i tribunale l’uomo si è diretto nello studio di Henrique Vannier, il presidente dell’Ordine, e lo ha ferito gravemente con tre colpi di pistola. A quel punto Scipilliti si è ucciso. In un primo momento è stata diffusa la notizia della morte del presidente. Poi la rettifica da parte dei soccorritori.

Interpellate da FranceTvInfo, fonti del tribunale parlano di un contenzioso tra i due uomini. Contro Scipilliti “era in corso una procedura disciplinare per contributi e quote che non erano state pagate”. E ancora: “Scipilliti considerava che Vannier ne facesse una questione personale”. Il presunto assassino, Joseph Scipilliti, è stato anche l’avvocato di ‘Riposte Laique’, un sito internet di estrema destra. Nell’agosto del 2014 difese anche un militante islamofobo.

I due,  rende invece noto Bfm Tv, avevamo un appuntamento in tribunale alle 9 di giovedì 29. Henrique Vannier, così si chiama il presidente dell’Ordine, è stato trasportato in ospedale e dichiarato morto in loco. L’avvocato che ha sparato rappresenta la Riposte laïque, un sito Internet che difende la laicità ed era in procinto di ricevere una sospensione per motivi che non sono ancora stati resi noti.