Francia: come un’epidemia ecco un altro caso di doppio infanticidio

Pubblicato il 12 Gennaio 2010 17:28 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2010 17:29

A solo un mese dal caso precedente di una madre che aveva ucciso e nascosto nel congelatore i corpicini di tre suoi neonati soppressi nel corso di tre anni, un altro caso simile scuote la Francia. Un’inchiesta per doppio infanticidio è stata aperta dopo la scoperta a Cublac, nel dipartimento di Corrèze, di due corpicini nascosti in un sacco della spazzatura. Si tratta di due gemellini, figli di una coppia, trovati durante una perquisizione che era stata provocata dal ricovero della madre in ospedale per una violenta emorragia. Nè la donna, nè il marito avevano denunciato lo stato di gravidanza.

L’allarme, quindi, era scattato quando la donna era stata ricoverata: la sua emorragia non poteva essere stata provocata da altro che da un parto in condizioni di totale assenza di assistenza. Le indagini di polizia e le perizie subito disposte dall’autorità giudiziaria mirano a stabilire se i due piccoli neonati sono morti durante il parto, se erano sopravvissuti o se, addirittura sono stati soppressi dopo l’avventurosa nascita. L’accusa è comunque di infanticidio. Da chiarire anche la posizione del padre, che, secondo le prime notizie, era all’oscuro della stessa gravidanza.