Francia, legge sul genocidio degli armeni: hacker turchi attaccano il sito

Pubblicato il 26 Dicembre 2011 9:40 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2011 11:13

PARIGI – Il sito della deputata del partito presidenziale di centro-destra francese promotrice della legge di condanna del genocidio armeno e' stato attaccato oggi da pirati telematici filo-turchi che hanno denunciato anonimamente l'aspetto elettoralistico della proposta di legge.

Cliccando sul sito della deputata Valerie Boyet si veniva automaticamente dirottati su una pagina nera con la bandiera turca e un messaggio in due lingue, turco e inglese, contro il governo francese e la comunita' armena in Francia.

''Voi, i francesi, siete talmente patetici da disprezzare la verita' per ottenere dei voti'', e' il testo del messaggio che fa riferimento alle elezioni presidenziali francesi del prossimo anno. ''Voi, la diaspora armena, siete invece cosi' vigliacchi da non avere il coraggio di aprire i vostri archivi per affrontare la verita'''.

La deputata ha anche denunciato di aver ricevuto ''minacce di morte e di stupro, accompagnate da insulti''.