Francia: mercantile italiano scarica illegalmente carburante, chiazza di 22 Km

Pubblicato il 23 Aprile 2010 20:14 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2010 21:02

Un mercantile battente bandiera italiana è stato fermato a pochi chilometri dalle coste francesi mentre scaricava illegalmente carburante in mare, a sud di Marsiglia.

L’imbarcazione è ora bloccata nel porto, mentre al largo si può osservare la chiazza di inquinamento lunga 22 chilometri e larga 50 metri. Il mercantile, il SDS Rain, aveva lasciato ieri il porto di Fos-sur-mer, vicino a Marsiglia, diretto in Turchia. Un aereo da ricognizione delle dogane l’ha avvistato mentre scaricava nelle acque del Mediterraneo il carburante, a 18 chilometri dalla costa.

Jacques Dallest, procuratore di Marsiglia, ha immediatamente ordinato il blocco della nave, che è stata rimorchiata in porto e presa in consegna da una vedetta della gendarmeria e dal plotone della sicurezza marittima e portuale. Secondo la prassi abituale, il mercantile resterà bloccato fin quando l’armatore non avrà pagato una cauzione di 800.000 euro, ha precisato Dallest. Si tratta della garanzia di pagamento della multa che l’armatore rischia di essere condannato a pagare.

La pena massima per un reato del genere è di 10 anni di carcere e 15 milioni di ammenda, ha precisato il procuratore.