Francia/ Par condicio più severa. Stop alle esternazioni di Sarkozy

Pubblicato il 23 Luglio 2009 11:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 11:30

In Francia si prendono provvedimenti per limitare o contenere la presenza del capo dello stato sulle televisioni pur non essendo, notoriamente, Sarkozy proprietario di tv e giornali. Proprio come in Italia.

O parla come capo dello Stato, e dunque fuori dalla contesa politica, o lo spazio che sarà riservato a Nicolas Sarkozy su radio e tv francesi sarà conteggiato in quello della sua parte politica. La par condicio transalpina, dunque, diventa più severa dopo il provvedimento del Consiglio superiore dell’audiovisivo che ha accolto le proteste dell’opposizione. Secondo i socialisti, infatti, con la scusa di essere il Presidente, Sarkozy imperversava ormai sui media, intervenendo indisturbato su qualsiasi argomento.

Ora, invece, non potrà più farlo. Oppure, se lo farà, avrà un tempo limitato a disposizione. Cambia anche la distribuzione degli spazi disponibili per maggioranza e opposizione. Il partito di minoranza avrà a disposizione almeno la metà del minutaggio concesso complessivamente al capo dello Stato, ai suoi collaboratori, al governo e alla maggioranza.