Francia. Professore suicida per false accuse: condannato lo studente che lo diffamò

Pubblicato il 24 Novembre 2010 11:04 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2010 12:45

Il tribunale per minori di Laon, nel nord della Francia, ha condannato stamattina a quattro mesi di carcere con la condizionale un ragazzo di 17 anni che aveva affermato, mentendo, di essere stato picchiato dal suo professore. L’uomo, accusato nel settembre 2008, si era in seguito suicidato. La pena inflitta al ragazzo è stata di poco inferiore alle richieste dell’accusa, che chiedeva sei mesi.

Il tribunale ha anche condannato il giovane a un corso di formazione per adolescenti. Il 17 settembre di quell’anno, il ragazzo – studente delle medie alla scuola Cesar-Savart di Saint-Michel, aveva denunciato il suo professore di scienze, accusandolo di avergli dato un pugno in classe mentre erano soli.

Posto in stato di fermo per otto ore in gendarmeria, l’insegnante, di 38 anni, era poi rientrato a casa e si era impiccato.Il corpo dell’uomo, che stava anche divorziando dalla moglie, fu ritrovato il pomeriggio del 19 settembre. Lo studente confessò di aver detto il falso a fine ottobre.