Francia. Sulla Tour Eiffel finita l’ispezione, niente bomba

Pubblicato il 14 Settembre 2010 23:42 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2010 0:08

 ”Le ispezioni della Tour Eiffel si sono concluse. Non sono stati trovati pacchi sospetti”. Lo ha detto una giornalista di Bfm-Tv.

La giornalista ha anche riferito che i dipendenti del monumento parigino sono stati invitati a rientrare nella Torre, che ”presto dovrebbe essere riaperta al pubblico”.

La Francia oggi, martedì 14 settembre, è stata scossa da ben due allarmi bomba. Entrambi nel cuore di Parigi. Il primo bersaglio di un eventuale attacco terroristico il simbolo di tutto il paese transalpino: la Tour Eiffel.

In serata, infatti, un pacco sospetto ha messo in allarme tutta Parigi, con la Tour Eiffel che è stata immediatamente sgomberata. All’interno c’erano circa 2000 persone. I visitatori sono stati raggruppati sui Lungosenna e la polizia ha eretto perimetri di sicurezza attorno a tutta la zona. Anche Champ de Mars, l’area attigua alla Torre, è stata liberata dalla polizia.

L’allarme è scattato intorno alle 20.20 in seguito a una telefonata anonima e al ritrovamento di un pacco sospetto. A lavoro le unità cinofile che hanno ispezionato la Torre piano per piano. Sul posto c’erano circa 150 uomini tra agenti, militari e unità speciali della polizia. Mentre sull’Eiffel proseguivano le ricerche in tarda serata Parigi trema di nuovo.

L’ennesima telefonata anonima fa scattare l’allarme bomba nella stazione metropolitana di Saint-Michel, nel cuore di Parigi. Dopo aver libertao la stazione, la più sotteranea della città, in cui circolano i treni urbani che collegano la capitale francese alla sua banlieue (Rer), ed effettuato le ricerche, l’allarme rientra nessuna bomba. E poco dopo anche la Torre Eiffel viene dichiarata “pulita”.

Sabato scorso il capo dell’antiterrorismo francese, Bernard Squarcini, aveva detto che la minaccia di attentati terroristici in Francia ”non è mai stata così alta”. Ma i turisti sotto il monumento parigino sembrano non essersene accorti.  Sui lungosenna adiacenti al monumento, i vacanzieri mangiano gelati e scattano fotografie della Torre, che è rimasta illuminata come di consueto.