Fratellastri-amanti uccidono due figli e progettano di eliminare gli altri 4. Per i servizi sociali lei era una madre amorevole

di Caterina Galloni
Pubblicato il 5 Settembre 2020 5:50 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2020 9:37
Fratellastri-amanti uccidono due figli e progettano di eliminare gli altri 4. Per i servizi sociali lei madre amorevole

Fratellastri-amanti uccidono due figli e progettano di eliminare gli altri 4. Per i servizi sociali lei era una madre amorevole

Sarah Barrass, 35 anni, e il fratellastro-amante Brandon Machin, 39, dopo aver ucciso i due figli maggiori progettavano di eliminare gli altri quattro.

Probabilmente nel timore che se fosse venuta alla luce la terribile verità avrebbero tolto alla coppia i sei figli.

Barras e Machin, di Sheffield, un borgo dello Yorkshire, sono stati condannati al carcere a vita nel 2019 per l’omicidio del 13enne Tristan e del fratello 14enne Blake.

Al processo del 2019 è emerso che “l’imputata voleva disperatamente impedire che i figli venissero dati in affidamento. Non poteva sopportare l’idea che fossero presi in custodia dai servizi sociali”.

Aveva mandato un messaggio a un amico: “Ho pensato a ogni possibile soluzione a questo pasticcio. Omicidio di massa, darli in affido”.

“Amo troppo i miei figli per ucciderli e per lo stesso motivo non posso metterli sotto tutela dei servizi sociali”.

Il caso aveva di recente alzato un polverone sugli assistenti sociali che all’epoca avevano definito Barras “una madre amorevole, premurosa e competente”.

Ma i servizi sociali non conoscevano il terribile segreto della coppia.

Pensavano che Machin supportasse Barrass in qualità di fratello, non sapevano che in realtà era il padre dei figli, nati dalla relazione incestuosa.

Dall’indagine è emerso che “nessuno degli operatori e delle agenzie coinvolte con la famiglia avrebbe potuto prevedere le azioni commesse dai genitori”.

Il processo nel 2019

Durante il processo in tribunale del 2019 era stato confermato che Barrass e Machin avevano strangolato insieme i due figli e poi infilato sulla testa dei sacchetti della spazzatura così da essere certi che morissero.

Due degli altri quattro figli che progettavano di uccidere avevano meno di tre anni.

Il giorno prima dell’omicidio di Tristan e Blake, il 24 maggio 2019, avevano costretto i due adolescenti, così come altri due dei loro figli, ad assumere vari farmaci.

Barrass e Machin pensavano che il mix, che includeva farmaci prescritti per il deficit d’attenzione, li uccidesse tutti e quattro.

Ma vedendo che non avevano effetto decisero di uccidere Tristan e Blake e poi tentarono di annegare un altro figlio nella vasca da bagno.

I PM hanno affermato che l’immagine della famiglia prima degli eventi del 2019 era, per il mondo esterno, quella di “una madre single amorevole con i sei figli, fortemente supportata dal fratello Brandon Machin”.

Nessuno sapeva che Machin era il padre dei sei bambini. Gli stessi figli credevano che il “padre fosse morto nella Seconda Guerra Mondiale e l’avevano detto agli agenti”, arrivati sul posto il giorno dei due omicidi. (Fonte: Daily Mail