Omicidio in germania, quattro tedeschi arrestati in Friuli

Pubblicato il 22 Dicembre 2010 18:32 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2010 19:55

Sono stati arrestati in Friuli, a Gemona, quattro cittadini tedeschi accusati in Germania di omicidio e tentato omicidio in concorso, probabilmente legati a ritualità di tipo satanico, commessi nel loro Paese il 4 e 9 dicembre scorsi.

Sono Thomas Weitbrecht di 42 anni, suo figlio Thomas jr di 21, Stefanie Natasha Pfisterer e Freddy Ruebel, entrambi di 32 anni. Weitbrecht senior e la donna sono residenti a Fichtenau-Unterdeufstetten, nella Germania meridionale, mentre Weitbrecht jr e Ruebel risiedono a Michelbach an der Lucke Wallhausen.

I quattro tedeschi erano stati notati dai militari mentre stazionavano a bordo di una Mercedes lungo la statale Pontebbana sotto un cavalcavia, e sono stati subito identificati come i destinatari di una richiesta di arresto provvisorio ai fini dell’estradizione da parte dell’autorità giudiziaria tedesca.

Sono tutti accusati dell’omicidio di un anziano ucciso a calci e del tentato omicidio di una seconda persona, malmenata e salvata dall’intervento di terzi. Entrambi i fatti, probabilmente compiuti nel contesto di ritualità legate a sette sataniche sono stati commessi a Fichtenau-Unterdeufstetten.

I quattro, definiti ”pericolosi” nella richiesta di arresto delle autorità tedesche, si stavano dirigendo a Udine. A bordo della loro auto sono stati rinvenuti tre coltelli a serramanico, per il porto abusivo dei quali i Carabinieri li hanno denunciati all’autorità giudiziaria italiana.

I quattro sono stati rinchiusi in carcere. L’arresto dovrà essere convalidato dal presidente della Corte d’Appello di Trieste, competente per l’estradizione. La relativa richiesta dovrà arrivare dalla Germania entro 40 giorni.

[gmap]