Manchester. Litiga con i genitori e scappa in aereo: bimbo ritrovato a Roma

Pubblicato il 25 luglio 2012 11:10 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 11:11
Fuga di casa

(LaPresse)

FIUMICINO (ROMA) – Ha litigato con la mamma ed è fuggito di casa. Un bimbo di Manchester di appena 11 anni è stato ritrovato a Roma. Il piccolo è riuscito a superare i controlli di sicurezza in aeroporto, acquistare un biglietto e mettere in atto la sua fuga dal paese. La storia ricorda un po’ il film “Mamma ho perso l’aereo”, interpretato da Macaulay Culkin. Un bambino da solo viaggia senza biglietto su un volo.  I genitori hanno lanciato l’allarme non trovandolo in casa ed il bimbo è stato rintracciato in poche ore, in Italia, rifocillato e riportato a casa.

Il piccolo, che abita vicino allo scalo di Manchester, si è diretto di prima mattina alle partenze dell’aeroporto. Confondendosi con una comitiva di ragazzi in partenza per una vacanza studio in Italia si è imbarcato su un volo per Roma della compagnia Jet 2. Nessuno si sarebbe accorto di lui fino a quando il bambino ha cominciato a soffrire il mal d’aria.

A quel punto una hostess che lo accudiva gli ha chiesto il biglietto, ed il piccolo ha candidamente risposto di non averlo e di voler solo vedere Roma. Preso in custodia dalla Polizia di Frontiera italiana all’aeroporto di Fiumicino, il bimbo è stato rifocillato e coccolato. Tramezzini, caramelle e cioccolata offerti dagli agenti, che lo hanno poi imbarcato sul primo volo utile per tornare a casa. Tornato a Manchester sano e salvo, infiniti ringraziamenti sono arrivati dai genitori alla polizia italiana che si è presa cura di lui.