Funerale in Galles, divieto ai partecipanti: non potete pregare o diffondete il coronavirus

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 Ottobre 2020 6:07 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2020 17:14
Funerale in Galles, divieto ai partecipanti: non potete pregare o diffondete coronavirus

Funerale in Galles, divieto ai partecipanti: non potete pregare o diffondete il coronavirus (foto archivio Ansa)

Durante un funerale in Galles, ai partecipanti è stato vietato di recitare la Preghiera del Signore: “Se lo fate diffondete il coronavirus”.

A Bridgend, Galles, ai partecipanti a un funerale è stato vietato recitare la Preghiera del Signore poiché avrebbero potuto “diffondere il coronavirus”.

I dirigenti del Coychurch Crematorium, gestito dal comune, hanno spiegato che se pregano più persone è considerato un “coro” ed è vietato.

Ma il pastore Alison Davies, 53 anni, al funerale di una donna di 94 anni di fronte al divieto ha pianto.

“Quando ho iniziato la preghiera i presenti si sono uniti. Parlavano sottovoce, indossavano la mascherina e praticavano il distanziamento sociale.

“Ma la sovrintendente della cappella ha agitato l’indice e mi ha detto “non puoi farlo”.

Ha poi aggiunto:”E’ ridicolo vietare la preghiera del Signore nel momento in cui le persone dicono addio a una persona cara”.

Davies ha accusato il Coychurch Crematorium di inventare le regole di sicurezza.

Ma il capo Joanna Hamilton sostiene che il governo ha precisato che non devono esserci canti né cori.
(Fonte: SUN).