Funerali Nemtsov negati a Navalni, l’altro grande oppositore di Putin

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2015 14:54 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2015 14:54
Funerali Nemtsov negati a Navalni, l'altro grande oppositore di Putin

Alexei Navalni (Foto Lapresse)

MOSCA – L’altro grande oppositore del presidente russo Vladimir Putin, Alexiei Navalni, non potrà partecipare ai funerali di Boris Nemtsov, freddato con quattro colpi di pistola a pochi passi dal Cremlino venerdì sera. La corte di giustizia russa ha negato il permesso al blogger e avvocato.

Navalni, infatti, si trova in carcere, dove sta scontando 15 giorni per disturbo della quiete pubblica per aver distribuito in metropolitana, domenica 15 febbraio, dei volantini a sostegno della marcia “anti-crisi” da lui promossa a Mosca proprio per il primo marzo e annullata in seguito all’omicidio di Nemtsov.

Negando il permesso la corte ha spiegato che Navalni non ha diritto ad andare ai funerali perché non è un parente di Nemtsov e non ha presentato circostanze esclusive. Le esequie dell’ex premier di Boris Eltsin si terranno martedì 3 marzo. Navalni verrà scarcerato il 6.

In forse anche la presenza alla celebrazione di Anna Duritskaya, la giovane modella ucraina fidanzata di Nemtsov che si trovava con lui la sera dell’agguato. La donna ha raccontato che gli investigatori che la stanno interrogando non le consentono di tornare in Ucraina e non le permettono nemmeno di andare ai funerali del suo compagno. “Non posso uscire, probabilmente non andrò”, ha detto alla tv indipendente Dozhd. “Ora ho lo status di testimone. Ho dato tutte le possibili testimonianze e non capisco perché sono ancora nel territorio della Federazione russa”.

Agli investigatori Duritskaya ha detto di non essere riuscita a vedere il killer di Nemtsov. “Non ho visto perché tutto è successo alle mie spalle. Quando mi sono voltata ho visto solo un’auto bianca, ma non ho visto la marca o la targa. E non ho visto l’assassino entrare nella macchina”.