Galles, per tre anni tiene in casa il corpo della madre morta

di Caterina Galloni
Pubblicato il 26 Luglio 2019 6:48 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2019 8:20
Polizia

Una volante della polizia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Ad Aberaeron, Galles, la 57enne Valerie Jones per circa tre anni ha vissuto in casa con il corpo della madre morta, dopo averla “imbalsamata” con il sale antigelo.

Quando la polizia è entrata nell’abitazione ha trovato il cadavere di Gaynor Jones, 83 anni, ricoperto di sale antigelo, da un telo cerato, circondato da mucchi di rifiuti contenenti anche escrementi umani e urina. E’ stata avviata un’indagine ed è emerso che l’anziana madre da tre anni non era stata più vista e Valerie, intorno a Natale 2015, invece di segnalare il decesso aveva acquistato quattro sacchi di sale antigelo.

Il coroner Peter Brunton ritiene che Valerie l’abbia usato in casa per “imbalsamare o nascondere il corpo di sua madre”. Nell’udienza in tribunale è stato detto che madre e figlia erano accumulatrici compulsive e nell’abitazione regnava totale disordine. Valerie, single, è crollata dopo che la polizia dietro una segnalazione è andata a fare un controllo nella casa, era totalmente disidratata. Nell’abitazione e in giardino c’era così tanta spazzatura che per trovare i resti della madre gli agenti hanno impiegato una settimana.

Nel 2012, dopo la morte del marito, Gaynor e Valerie si erano trasferite nel cottage in campagna descritto come “inabitabile” perché non c’era elettricità né acqua corrente.

Quando la madre è morta, Valerie ai vicini aveva detto che stava da alcuni parenti o in una casa di cura e non permetteva a nessuno di entrare nella proprietà. Dopo la perquisizione della polizia, Valerie è stata ricoverata in ospedale, l’agente Carys Sisto ha riferito che quando si è svegliata non ricordava la morte della madre, ha dato l’impressione che pensasse fosse ancora viva. In seguito ha affermato che la madre era morta perché le era caduta addosso una libreria, di fatto inesistente nell’abitazione. Valerie ora è stata ricoverata in una struttura psichiatrica e non è accusata di alcun crimine. Brunton ha affermato:”E’ un caso con molte incertezze ma a conti fatti Gaynor Jones è morta per cause naturali e sua figlia ha imbalsamato o nascosto il corpo della madre perché non è stata in grado di denunciare la morte alle autorità”.

Fonte: Daily Mail.