Galles, intrappolata nell’armadio a muro per due giorni: ex poliziotta muore di ipotermia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 giugno 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 20:53
Galles, intrappolata nell'armadio muore di ipotermia

Intrappolata nell’armadio a muro per due giorni: ex poliziotta muore di ipotermia

LONDRA- Nel Galles del Nord, un’ex poliziotta 60enne è morta intrappolata in un armadio di una casa vacanze, per un giorno intero i suoi tentativi di chiedere aiuto sono state ignorati dai vicini che pensavano fossero rumori banali dovuti ai lavori di alcuni operai. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  Elizabeth Isherwood, che stava trascorrendo una settimana al complesso turistico di Plas Talgarth, è morta di ipotermia dopo essere rimasta bloccata per due giorni in un armadio ventilato completamente svestita, nel cuore della notte, probabilmente aveva scambiato la porta del bagno con quella dell’armadio.

La famiglia ha rivelato che era riuscita a fare un buco in una delle pareti ed era a pochi centimetri dalla libertà, ma una foto appesa sulla parte esterna camuffava l’apertura nel cartongesso, scrive il Daily Mail. La sessantenne, dopo che la maniglia della porta si è rotta, ha cercato disperatamente di farsi strada attraverso i mattoni e il cartongesso, purtroppo ha fatto scoppiare un tubo, l’acqua ha accelerato il processo di ipotermia ed è morta congelata. Il figlio Craig, 32 anni, e l’ex marito Clive, hanno riferito che gli altri ospiti hanno sentito sbattere per 24 ore, dopo una settimana il corpo è stato trovato da alcuni operai mentre indagavano su un’infiltrazione.