Galles, pedofilo si autodenuncia: ora dovrà scontare 17 anni di carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2019 6:02 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2019 18:06
Galles, pedofilo si autodenuncia: ora dovrà scontare 17 anni di carcere

Galles, pedofilo si autodenuncia: ora dovrà scontare 17 anni di carcere

LONDRA – Jared Perry, un pedofilo di 32 anni che ha abusato di bambini e neonati, voleva togliersi un peso dalla coscienza e si è autodenunciato: ora dovrà scontare 17 anni di galera.

Dal Swansea Crown Court, Perry, di Aberystwyth nel Galles, è stato descritto come un pedofilo “ad altissimo rischio” per i bambini e sbattuto in prigione. In tribunale è emerso che Perry, cresciuto in un rigido contesto religioso, prima di diventare “dipendente” dal porno, aveva molestato ragazzini e ragazzine, scrive il Daily Mail.

Dean Pulling, l’avvocato difensore di Perry, ha detto che si è consegnato alla stazione di polizia di Aberystwyth e stava cercando aiuto per far fronte ai sensi di colpa. Il PM John Hipkin ha osservato che gli abusi sono stati scoperti solo in seguito all’autodenuncia. Nel corso di sette interrogatori, Perry ha rivelato quanto di orribile aveva commesso. Perry ha iniziato a guardare il porno in giovane età, iprima video con adulti e poi è passato alla pedopornografia; faceva uso di stupefacenti ed è stato descritto come “manipolatore, che vuole il controllo sugli altri”. Perry ha ammesso 10 reati di aggressione indecente e violenza sessuale su un minore di 13 anni.