Galles vuole abolire le sberle ai figli per legge: è vietato in 54 Paesi

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 maggio 2019 6:50 | Ultimo aggiornamento: 11 maggio 2019 8:15
Galles vuole abolire le sberle ai figli per legge: è vietato in 54 Paesi

Galles vuole abolire le sberle ai figli per legge: è vietato in 54 Paesi

CARDIFF – Con una proposta di legge, il Galles potrebbe diventare il primo paese del Regno Unito a vietare ai genitori lo “smaking”, ovvero le sberle ai figli, la cosiddetta “punizione ragionevole” in vigore fin dai tempi vittoriani. Puntuale è arrivato l’avvertimento degli attivisti: secondo Amy Gillies, portavoce del gruppo “Be Reasonable”, il governo gallese sta “giocando con il fuoco” e il base alla nuova legge, i genitori rischiano di finire sotto indagine da parte della polizia. Ma Julie Morgan, vice ministro per i servizi sanitari e sociali, sostiene la proposta: “Stiamo inviando un chiaro messaggio, ossia che la punizione fisica dei bambini in Galles non è accettabile”.

Viv Laing, dell’Associazione nazionale per la prevenzione della crudeltà nei confronti dei minori (NSPCC), ha osservato che l’eliminazione della “punizione ragionevole” che rappresenta una scappatoia, consentirà al Galles di essere in linea con decine di nazioni, la proposta è “basata sul buon senso, equità e uguaglianza per i nostri figli”. Russell Viner, presidente del Royal College of Paediatrics and Child Health, ha dichiarato: “Quando un genitore alza le mani su un bambino indifeso, che si tratti di una sculacciata, di uno schiaffo o di un altro comportamento fisicamente lesivo, ha perso il controllo”. “Gli studi dicono che i bambini puniti fisicamente crescendo hanno maggiori probabilità di avere comportamenti autodistruttivi o antisociali. Fare del male a un bambino non è accettabile ed è una forma di abuso sui minori”.

Se la proposta di legge sarà approvata il Galles infatti entrerà a far parte dei 54 paesi del mondo in cui è vietata la punizione corporale ai bambini, tra cui Grecia, Lettonia, Albania, Repubblica Democratica del Congo, Kenya, e la Svezia prima nazione a far entrare in vigore la legge nel 1979. Assenti la Russia, l’Asia, gli Usa, la Francia, il Regno Unito e l’Italia. (Fonte: Daily Mail)