Gran Bretagna/ Pompieri robot per spegnere gli incendi più pericolosi

Pubblicato il 28 Luglio 2009 19:15 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 20:08

Pompieri-robot per spegnere gli incendi più pericolosi, in particolare nei casi in cui vi è la presenza di sostanze tossiche o esplosive. A introdurne la sperimentazione è stata la Gran Bretagna che, dopo alcuni mesi di prova sul “campo”, ha mostrato al pubblico i vigili del fuoco super-tecnologici.

Prodotti dalla ‘Qinetiq’, i pompieri-robot sono programmati per intervenire nello spegnimento di incendi inavvicinabili per i pompieri-umani, in particolare quando sono presenti gas quali l’acetilene, altamente infiammabile e in grado provocare esplosioni anche una volta che l’incendio sia stato spento. Il progetto è stato finanziato dalla “Network Rail”, l’agenzia per i trasporti londinese in collaborazione con i vigili del fuoco della capitale britannica.

pompieriI robot, comandati a distanza, sono in grado autonomamente di salire le scale, riconoscere gli ostacoli, sollevare oggetti, aprire le porte e spegnere le fiamme con potenti getti d’acqua. La presenza di acetilene rappresenta un rischio particolare per i servizi d’emergenza, hanno spiegato i vigili del fuoco di Londra.

In questi casi, la procedura standard impone ai vigili del fuoco di transennare l’area nel giro di 200 metri per 24 ore. I pompieri-robot, hanno spiegato dalla societa’, possono essere utilizzati per intervenire nelle piu’ disparate situazioni in cui si metterebbe a serio rischio l’incolumità degli “umani” soccorritori.