Gb. Bufera Desmond, un morto e ancora allarme alluvioni

Pubblicato il 6 Dicembre 2015 13:15 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2015 13:15
La bufera Desmond

La bufera Desmond

GB, LONDRA – C’e’ anche un morto nel bilancio della bufera Desmond, che sabato ha imperversato soprattutto sul nord dell’Inghilterra e del Galles, su buona parte della Scozia, ma anche nel resto del Regno e sulla vicina Irlanda, con venti che hanno superato i 130 km all’ora, piogge torrenziali e inondazioni.

L’allerta meteo nelle ultime ore si e’ attenuata, ma resta domenica l’allarme alluvioni, con una settantina di aree di pericolo, in uno scenario di disagi diffusi e caos nel traffico. La vittima si registra a Londra, dove pure le raffiche di vento non hanno toccato i picchi massimi, ma dove sono state sufficienti a sospingere un uomo di 90 anni sotto le ruote di un autobus di passaggio.

Centinaia sono intanto le persone evacuate dalle loro case, soprattutto da localita’ dell’Inghilterra settentrionale, le piu’ colpite dalla violenza dei fenomeni, e migliaia quelle tuttora senza elettricita’.

Interrotti inoltre diversi collegamenti stradali e tutti i trasporti ferroviari fra Inghilterra e Scozia. Situazione di emergenza in particolare nella regione inglese settentrionale della Cumbria, dove e’ rimasto intrappolato per strada dall’acqua pure il leader liberaldemocratico britannico Tim Farron, con moglie e quattro figli. La zona, nota per la sua instabilita’ meteorologica, secondo gli esperti non aveva mai visto nulla di simile a memoria d’uomo.