Gran Bretagna, deputato contro il burqa rischia il processo

Pubblicato il 25 luglio 2010 19:58 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2010 19:58

Il deputato Tory che di recente ha presentato in parlamento un progetto di legge per limitare l’uso del velo islamico integrale rischia di finire davanti ai giudici se non ritirerà la minaccia di non ricevere nel suo ufficio di Kettering donne con il volto coperto. Lo scrive il quotidiano inglese The Independent sul suo sito.

Gli avvocati dell’associazione Lawyers for Liberty hanno scritto a Philp Hollobone insistendo sul fatto che la legge sull’uguaglianza gli impone di evitare la discriminazione. Nella lettera c’è anche scritto che gli avvocati dell’associazione “saranno felice di rappresentare qualsiasi donna che non sarà ricevuta per via del velo”.

La proposta di Hollobone di fare una legge per vietare il burqa e il niqab nei luoghi pubblici, sul modello di quella introdotta in Francia, ha suscitato forti polemiche non solo da parte dei gruppi musulmani ma anche da ministri del governo che l’hanno respinta come “non britannica” e non di aiuto per le donne. Il progetto di legge sarà esaminato a dicembre.