Gb, Cameron: “Ritiro passaporti ai presunti jihadisti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 settembre 2014 19:59 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2014 20:22
Gb, Cameron: "Sequestro passaporti ai presunti jihadisti"

David Cameron (Foto LaPresse)

LONDRA – I passaporti dei presunti jihadisti saranno ritirati. Questo l’annuncio di David Cameron, primo ministro inglese, che ha presentato alla Camera dei Comuni le nuove misure contro i jihadisti che vanno in Siria e Iraq. I cittadini britannici sospettati di voler viaggiare all’estero per unirsi a gruppi terroristici non potranno lasciare il paese.

Cameron ha spiegato che ”il passaporto non è un diritto automatico”, aggiungendo che può essere ritirato dall’Home Office:

“Ma la polizia non può confiscare un passaporto alla frontiera il governo ora le darà questo potere”.

Il premier ha anche sottolineato che è necessario impedire ai jihadisti britannici che già sono in Medio Oriente di tornare in patria:

“Le autorità hanno bisogno di un potere discrezionale per fermarli”,

ha sottolineato, spiegando che il governo sta lavorando su questo punto per trovare una soluzione in accordo con le leggi vigenti.