GB, convinta di avere il cancro giovane mamma si uccide ma era sana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2014 19:43 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2014 19:44
GB, convinta di avere il cancro giovane mamma si uccide ma era sana

GB, convinta di avere il cancro giovane mamma si uccide ma era sana

LEEDS – Si era convinta di avere un cancro allo stomaco, nonostante le rassicurazioni dei medici. E così una mamma inglese di origini indiane di 35 anni si è uccisa buttandosi in un fiume. Seemberjeet Kaur era scomparsa da Bradford, in Gran Bretagna, il 23 ottobre scorso. Le ricerche sono partite subito su segnalazione del marito, Baljeet Sing Kang. Il corpo della giovane mamma è stato recuperato da un fiume: suicidio. Ma solo un’attenta indagine ha permesso di capire quale disagio ci fosse dietro quel gesto.

Sambaarjeet soffriva di depressione ed era in cura per i suoi problemi dopo che la figlioletta di 4 anni aveva avuto a sua volta problemi di salute. Sami, così la chiamavano in famiglia, aveva lasciato il suo lavoro di infermiera per seguire la bimba a tempo pieno. Ma pian piano il desiderio di proteggere la figlia si è trasformato in ossessione: Sami si era convinta di essere malata terminale, di avere un cancro allo stomaco nonostante i medici le dicessero che era sana. E così una mattina di ottobre si è uccisa.