Gb, coppie omosessuali: nuova regolamentazione per i certificati di nascita

Pubblicato il 29 Marzo 2010 23:48 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2010 23:48

Per evitare ‘imbarazzi burocratici’ per le coppie omosessuali con figli, le definizioni di madre e padre saranno eliminate dai certificati di nascita britannici, e sostituite con il termine più generico di genitori.

La nuova regolamentazione, che entrerà in vigore la settimana prossima e riguarderà le coppie gay con figli nati tramite inseminazione artificiale o madri ‘surrogate’ in Gran Bretagna, già suscita opinioni contrastanti.

Se le associazioni gay hanno accolto la notizia con entusiasmo, c’è chi pensa che rappresenti una ‘falsificazionè dei documenti di nascita. Uno dei genitori biologici del neonato, infatti, verrebbe necessariamente eliminato dal certificato e potenzialmente tagliato fuori dalla vita del bambino.

Nel caso di una coppia di due donne, l’identità dell’uomo da cui proviene il seme viene persa, poichè le donne possono immediatamente registrarsi, prima della nascita del bimbo, come genitori. Nel caso di due uomini, la situazione sarebbe diversa: si dovrebbe aspettare la nascita per poi presentarsi in tribunale e richiedere di essere riconosciuti come genitori legali, senza dover avviare procedure di adozione.

In tal caso, se il tribunale decide che la coppia è adatta al ruolo, a un primo certificato di nascita con il nome della madre surrogata, si sostituirebbe un secondo con i nomi dei nuovi genitori.