Gb, dopo i tagli della crisi, una lotteria finanzierà i lavori a Stonehange

Pubblicato il 19 Novembre 2010 13:14 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 21:26

Dopo che il governo britannico ha tagliato i fondi per lavori al sito archeologico di Stonehenge, sono i soldi provenienti dalla National Lottery a sopperire alla mancanza, contribuendo con 10 milioni di sterline alla manutenzione del sito nella piana di Salisbury. Lo ha annunciato oggi l’ente Heritage Lottery Fund – associazione che fa capo al ministero della cultura, da cui è però finanziariamente indipendente – che gestisce parte dei fondi di National Lottery For Good Causes, ricavati dai proventi dei biglietti della lotteria e destinati ai beni culturali britannici.

I soldi serviranno per costruire un nuovo centro di accoglienza turistica con un bar e strutture informative, che serviranno a illustrare il significato e l’importanza del sito. Prima che i 10 milioni necessari per finanziare parte del progetto fossero tagliati dal budget del ministero della cultura, si prevedeva di completare i lavori in tempo per le Olimpiadi del 2012.

Con il contributo dell’Heritage Lottery Fund, da affiancare a altri fondi ancora da raccogliere, la previsione è di una inaugurazione nel 2013. Stonehenge attira ogni anno circa 900.000 turisti da tutto il mondo.

[gmap]