Gb, giubileo. Maniaco sessuale ha viaggiato accanto famiglia reale sul Tamigi

Pubblicato il 7 Giugno 2012 18:53 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2012 16:17

Harbinder Singh Rana accanto alla famiglia reale britannica

LONDRA, GRAN BRETAGNA – Con le migliaia di poliziotti. soldati, agenti dei servizi segreti e dei SAS (Special Air Service, ovvero le forze speciali), una cosa del genere, scrivono i giornali britannici, proprio non avrebbe dovuto accadere. Un terribile fiasco del gigantesco apparato di sicurezza in occasione del giubileo della regina elisabetta d’Inghilterra che a tutt’oggi nessuno sa spiegarsi.

Un fiasco della sicurezza che da’ da pensare, soprattutto in vista delle imminenti Olimpiadi. Che cosa è successo? E’ successo che un maniaco sessuale condannato a quattro anni di carcere nel 1986 per essersi finto un medico per esaminare le parti intime di una serie di donne e ragazzine, ha viaggiato accanto alla famiglia reale sulla loro chiatta per i feteggiamenti sul Tamigi.

Con la regina Elisabetta e Kate a due passi da lui. Harbinder Singh Rana è stato invitato sulla barca dal principe Carlo, che aveva incontrato svariate volte per via del suo lavoro per un’associazione della comunita’ Sikh nel Regno.

Nessuno, nell’effettuare i controlli sul passato degli invitati, si era accorto che 26 anni fa il 52enne di Walsall era stato giudicato colpevole di cinque istanze di aggressione indecente, 11 di aggressione con lesioni e una di tentata aggressione.

Steve McCabe, parlamentare membro della commissione per gli Affari Interni ha dichiarato: ”E’ una situazione sorprendente in termini di sicurezza, Sono senza parole. Si dovrebbe svolgere un’inchiesta della polizia per capire come questo sia potuto succedere. Se un maniaco sessuale può viaggiare sul Tamigi accanto alla famiglia reale per il giubileo della regina, mi chiedo cosa possiamo aspettarci alle Olimpiadi”.