Londra: mangiano, bevono e non pagano il conto. Caccia agli “Arsenio Lupin dei ristoranti”

Pubblicato il 16 Novembre 2010 15:29 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 15:58

Scotland Yard indaga. A Londra è in agguato un “Arsenio Lupin della forchetta”. Una giovane coppia di buongustai si è presentata in orario a L’Autre Pied, un ristorante con due stelle Michelin a Marylebone, e consumato con gusto l’antipasto e il secondo, innaffiati da due bottiglie di champagne da 124 e 285 sterline l’una. Totale del conto, 572 sterline. I due però si sono guardati bene dal pagare.

Aiutati dai camerieri che hanno portato loro il cappotto perchè ”volevano uscire a fumare”, l’uomo e la donna si sono dileguati senza finire la crostata di prugne e il millefoglie che avevano ordinato per completare il pasto e che sono rimasti intatti sul tavolo come “alibi”. Quel che ha reso il caso intrigante agli occhi dei londinesi è il nome con cui i due avevano prenotato la cena: Lupin.

Un ovvio omaggio al “ladro gentiluomo” Arsenio Lupin i cui avversari, nei romanzi di Maurice LeBlanc, sono invariabilmente peggiori di lui. La polizia ha aperto un’inchiesta. I due, entrambi sui trent’anni, sono stati ripresi dalle telecamere di sicurezza: lei non aveva la borsa. E in apparenza altri locali di grido di Londra avrebbero subito avventure simili.

”In vent’anni non mi era mai capitato”, ha detto Leonora Popaj, la manager del ristorante: ”Sembrava una coppia molto per bene. Il conto era nella media del ristorante. Non c’era proprio nulla che ci potesse mettere in allarme”.

5 x 1000