Gb. Il principe Filippo, 91 anni, di nuovo in ospedale per infezione urinaria

Pubblicato il 19 agosto 2012 17:58 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2012 17:58

Il principe Filippo, marito della regina Elisabetta

LONDRA, GRAN BRETAGNA – Dritto come un fuso, ennesima dimostrazione di quanto sono ”duri” gli inglesi, in giugno sulla chiatta reale per il Giubileo di Diamanti della Regina. Al fianco di Sua Maesta’ sugli spalti dello Stadio Olimpico dopo l’inedito ruolo della moglie come Bond Girl nella cerimonia inaugurale di Londra 2012. Poi alle gare di equitazione con la figlia prediletta, Anna, per applaudire i successi della nipote Zara, medaglia d’argento per il Team Gb. E alla boxe, uno sport di cui non lo si conosceva tifoso.

Gioved pero’ di nuovo un campanello d’allarme e in Gran Bretagna cresce l’apprensione. Come sta davvero il principe Filippo? Il Duca di Edimburgo ha passato la prima di una serie di notti in ospedale ad Aberdeen in Scozia dove e’ stato ricoverato ieri ”per motivi precauzionali” in seguito a una infezione urinaria. Il ricovero e’ il terzo da Natale e ha rinnovato i timori per la salute del marito della Regina Elisabetta anche se Buckingham Palace ha suonato oggi una nota di ottimismo: il principe reagisce bene alle terapie.

Filippo era finito in ospedale in dicembre per problemi cardiaci – il blocco a un arteria aveva reso necessario uno stent – e di nuovo in giugno, per cinque giorni, dopo le celebrazioni del Giubileo: anche in quel caso la diagnosi era stata quella di una infezione alle vie urinarie. Il marito della Regina era a Balmoral per la tradizionale vacanza di fine agosto in Scozia quando si e’ reso necessario il ricovero: una settantina di chilometri in ambulanza dal castello all’Aberdeen Royal Infirmary.

A decidere di non correr rischi e’ stato uno dei due medici che, discretamente ma 24 ore su 24, a dicembre sono stati messi alle costole del principe, secondo quanto scrivono i tabloid britannici. la recidiva dell’infezione alla vescica potrebbe essere il sintomo di problemi piu’ gravi alla prostata, peraltro comuni in un uomo della sua eta’: il Duca ha compiuto 91 anni in giugno.

E in ogni caso il terzo ricovero in otto mesi potrebbe essere davvero il messaggio che dopo sei decenni nel ruolo di ”forza e puntello”, al fianco ma sempre un passo indietro, della moglie Regina, il patriarca dei Windsor-Mountbatten sia costretto a tirare i remi in barca.

La pensano cosi’, secondo i media britannici, molti membri della Famiglia Reale: tra questi, secondo il Times, il principe William che starebbe valutando se lasciare il suo posto di pilota nello squadrone di elicotteri di soccorso della Raf per assumere un ruolo piu’ visibile al servizio della ‘Firm’, la famiglia reale, al posto del nonno..