Gb. Il principe Harry contro un gruppo di bulli che ha attaccato soldato gay

Pubblicato il 10 Giugno 2013 12:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2013 12:00
harry

Il principe Harry

LONDRA, GRAN BRETAGNA – Il principe Harry e’ definito un eroe da un suo ex commilitone che, come ha rivelato in un libro, e’ sopravvissuto ad un pericoloso attacco di omofobia da parte di altri militari grazie all’intervento del secondogenito di Carlo. Il fatto e’ avvenuto nel settembre del 2008, durante un’esercitazione in Canada.

Harry era gia’ a capo di un’unita’ quando James Wharton, uno dei soldati sotto la sua responsabilita’ si e’ rivolto a lui terrorizzato, raccontando gli abusi di altri sei militari che gli si erano scagliati contro determinati quella volta a fargli del male perche’ gay. ”Bene, adesso risolvo questa cosa una volta per tutte”, fu la reazione del principe alla richiesta d’aiuto.

Detto, fatto. Prese di petto i sei militari facendo loro una lavata di testa che non avrebbero dimenticato e che risulto’ efficace fin da subito. Insulti, abusi e aggressioni finirono, racconta l’ex soldato James Wharton protagonista dell’episodio.

”Il principe Harry mi ha difeso e ha messo fine a quell’incubo”, scrive Wharton che gia’ nel 2009 visse un momento di notorieta’ per essere stato il primo soldato dichiaratamente gay a comparire sulla copertina di ‘Soldier’, la rivista ufficiale dell’esercito britannico. Nel 2000 le forze armate britanniche hanno cancellato il divieto sulla presenza di omosessuali tra le loro file.