Gb: ha ucciso il suo cameriere. Il principe saudita gay è stato condannato per omicidio

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 16:27 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 16:57

E’ stato riconosciuto colpevole dell’assassinio del suo domestico il principe saudita incastrato dalle telecamere di un hotel di Londra.

Un principe della casa reale saudita è stato riconosciuto colpevole dell’assassinio del suo domestico dopo una serie di ”abusi sadici” nei confronti della sua vittima.

Saud Abdulaziz bin Nasser al Saud, 34 anni, è stato giudicatocolpevole di aver ucciso il proprio dipendente dopo una serie di “abusi sadici” nei suoi confronti.

La giuria londinese ha espresso il verdetto dopo nemmeno due ore in camera di consiglio.

Il cameriere Bandar Abdulaziz aveva 32 anni. Il giorno in cui è stato ucciso era rientrato in albergo insieme al principe dopo una serata di San Valentino durante la quale il suo datore di lavoro aveva perso la testa, prendendolo a morsi sulle guance e alla fine strangolandolo.

Il principe, gay, era uso picchiare il suo cameriere: le percosse sono state in un caso filmate dalle telecamere di sicurezza dell’albergo,  e il video è  stato mostrato in aula durante il processo.