Gb. Veterinari, troppo prozac per cani depressi per assenza padroni

Pubblicato il 23 Marzo 2015 10:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2015 10:30
Un cane depresso

Un cane depresso

GB, LONDRA – Aumentano nel Regno Unito le richieste di prescrizioni di farmaci antidepressivi per cani. Secondo uno studio dell’Ordine dei veterinari britannico sarebbe colpa del fatto che gli animali domestici vengono lasciati troppo tempo da soli chiusi in casa dai loro padroni, impegnati al lavoro.

Da qui l’esplodere di vere e proprie sindromi di ansia e depressione negli animali, che diventano anche molto aggressivi. “Mi sa che è la fine dello stereotipo secondo cui i britannici amano i loro animali da compagnia”, sostiene Andrew Knight, docente di benessere animale presso l’Univsrità di Winchester.

Nel frattempo, i veterinari intendono dare un giro di vite alle prescrizioni di prozac e simili per animali. In una circolare, si invita a convincere i padroni “a dare più compagnia ed affetto ai loro amici a quattro zampe invece di pillole e sciroppi. Costa meno e funziona meglio”.