Gran Bretagna, via la banconota da 500 euro: “Usata solo dai criminali”

Pubblicato il 13 maggio 2010 13:29 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2010 15:16

Che cosa c’è su una banconota da 500 euro? Pochissimi di noi saprebbero rispondere. Qualcuno forse l’avrà vista, qualche altro addirittura tenuta per qualche ora nel portafoglio. Ma la verità è che per la gente comune il grosso biglietto rosa resta un miraggio. A notarlo anche la Serious Organised Crime Agency (Soca), l’agenzia britannica per la lotta al crimine organizzato, che ha fatto ritirare le banconote dal mercato britannico perché “inestricabilmente legate” alla criminalità organizzata. Il taglio da 500 euro in Gran Bretagna, secondo la Soca, “non ha nessun legittimo uso credibile” e quindi non deve essere utilizzato.

La decisione arriva dopo un’indagine della polizia in cui si è scoperto che, in nove casi su dieci, lo scambio delle banconote di grosso taglio è legato alla criminalità organizzata, l’evasione delle tasse e il terrorismo. “Quella che prima era solo un’ipotesi è stata confermata dai fatti – ha detto un dirigente della Soca – solo il 10% delle banconote da 500 euro vendute nei mercati britannici viene utilizzato in modo legittimo”.
La decisione dell’agenzia conferma quindi il provvedimento che le banche britanniche avevano già adottato, in via non ufficiale, circa un mese. Gli istituti di credito avevano infatti interrotto la vendita dei tagli da 500 della moneta europea. Da allora si è osservato il mercato per capirne gli sviluppi in seguito al ritiro della banconota e si è notato che non ci sono reali conseguenze negli scambi legittimi che difficilmente utilizzano la banconota da 500 euro.

La decisione, precisa la Soca, non vuol dire che la banconota sarà vietata in Gran Bretagna – i turisti potranno ancora cambiarla nelle banche e negli uffici di cambio – ma solo che non sarà possibile comprarla presso quegli stessi sportelli. Nella sua analisi, l’agenzia ha scoperto che il taglio da 500 viene usato in tutte le fasi del riciclaggio di denaro sporco, ma anche per la piccola criminalità e l’evasione fiscale.

La banconota, si aggiunge, è particolarmente appetibile perché prende poco spazio per il trasporto: si calcola che un corriere adulto potrebbe incapsulare ed ingerire fino a 150.000 euro, mentre 20.000 euro in pezzi da 500 entrano in un pacchetto di sigarette. Fino ad ora, la vendevano soprattuto i piccoli uffici di cambio: è stato scoperto che uno di questi, che aveva un’unica ‘filiale’ senza neanche uno sportello sulla strada, aveva comprato circa 4 milioni di euro in banconote da 500, per rivenderli al pubblico, con una richiesta di questi tagli che superava quella di un’agenzia di cambi nazionale con 12.500 sportelli. E, sapendo che i criminali non si danno facilmente per vinti, la Soca spiega che ora monitorerà la richiesta di banconote da 200 euro, per vedere se ci sarà un aumento della richiesta.