Gb: William e Kate sposi a Westminster, dove fu celebrato il funerale di Lady Diana

Pubblicato il 23 Novembre 2010 15:36 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 21:04

William e Kate

Teste coronate di tutto il mondo hanno scritto a penna la data sul calendario: venerdì 29 aprile, Westminster Abbey. Il principe William e la ‘commoner’ Kate Middleton si sposeranno quel giorno nella stessa chiesa dei funerali di Lady Diana dopo meno di sei mesi di fidanzamento. Romantico o macabro? L’annuncio oggi del padre dello sposo, l’erede al trono Carlo d’Inghilterra, ha chiuso una girandola di illazioni sul grande giorno che il premier David Cameron si è affrettato a proclamare festa nazionale.

Incuranti del proverbio mediterraneo che ‘di venere e di marte non si sposa né si parte’, William e Kate hanno optato per ‘regalare’ ai britannici un lungo ponte di primo maggio che si conclude lunedì 2: il giorno del matrimonio sarà Bank Holiday, ha annunciato Downing Street, per dar modo a tutti i britannici di celebrare con i ‘loro’ Reali.

La data è stata scelta pensando a Santa Caterina da Siena, di cui ricorre la festa quel giorno (Catherine è il nome completo di Kate). Quanto a Westminster Abbey, dove un giorno anche William come i suoi antenati, verrà incoronato Re, è la chiesa dove si sono sposati i nonni Elisabetta e Filippo, ma per il giovane principe non può che essere listata a lutto.

William, che ha regalato alla fidanzata lo zaffiro della madre quando ha chiesto la sua mano, ci ha accompagnato la bara di Diana dopo che nell’agosto 1997 la amatissima ‘Principessa del popolo’ era rimasta uccisa in un inseguimento con i paparazzi con il boyfriend Dodi Fayed a Parigi. Le immagini dei due principini, William 15enne e il fratellino Harry, in mezzo a dignitari e celebrità vestiti di nero commossero il mondo.

E tuttavia William e Kate hanno scelto Westminster e non St. Paul dove si sposarono Carlo e Diana, forse perché sedotti dal senso di intimità che la grande chiesa millennaria offre ai fedeli pur potendo accogliere al suo interno 2.200 persone. ”Anche all’altare sembra una parrocchia”, ha detto il segretario del principe Jamie Lowther-Pinkerton indicando che la lista degli invitati non è stata ancora completata ma che ”non ci sarà un posto libero”.

William e Kate hanno preso un ruolo attivo nell’organizzare la cerimonia: ”Avremo addosso gli occhi del mondo. Vogliono che lo spettacolo sia un esempio classico di quel che di meglio la Gran Bretagna sa offrire”. Polemiche sulla opportunità di tenere un matrimonio reale in tempi di austerity? I costi della cerimonia, la musica, i fiori, il ricevimento e la luna di miele saranno a carico della famiglia reale e dei Middleton (ma quanto gli uni e quanto gli altri?), ha assicurato Buckingham Palace, mentre ai contribuenti toccheranno i costi della sicurezza, stimati nei giorni scorsi a 80 milioni di sterline, quasi cento milioni di euro.