Germania. Alla nascita pesa 250 grammi è sopravvissuto

Pubblicato il 10 Marzo 2010 12:41 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2010 12:41

Pesava solo 250 grammi quando è uscito dal grembo materno, quanto una bibita in lattina. Il bambino più piccolo del mondo, soprannominato dai medici Pollicino, è stato salvato in Germania dalla tenacia dei medici.

All’ospedale di Goettingen una donna di 25 settimane rischiava la vita. I medici hanno eseguito immediatamente un parto cesareo da cui i nato un piccolissimo essere umano di 21 centimetri per 250 grammi di peso. Le sue condizioni sono state monitorate per 9 mesi, durante i quali Pollicino ha lottato tra la vita e la morte, attaccato ad un respiratore per mesi e monitorato ogni istante della sua permanenza in ospedale. Ma alla fine ce l’ha fatta e oggi è tornato a casa con un peso di 4 chili.

Un caso unico al mondo, dice la portavoce della struttura sanitaria Stefan Weller, un record assoluto, almeno tra i casi documentati. I precedenti non sono però da meno, nel 2004 negli USA ha visto la luce una bimba che pesava 320 grammi, sopravvissuta a tutte le difficoltà.

In Italia, in linea con i dati dei paesi industrializzati, il numero dei bambini nati prematuri è aumentato del 20% negli ultimi 10 anni, passando dal 7,5 al 9% del totale delle gravidanze. Aumentano anche i casi di sopravvivenza dei bambini nati prematuri, grazie soprattutto all’avanzata tecnologica, anche se è bello pensare che, in tutto questo, l’amore di mamma e papà svolga un ruolo fondamentale.