Germania. Aumentano stipendi e pensioni per parlamentari tedeschi

Pubblicato il 12 febbraio 2014 11:54 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2014 11:57
Il parlamento tedesco

Il parlamento tedesco

GERMANIA, BERLINO – Aumentano gli stipendi e le pensioni per i parlamentari tedeschi: il nuovo governo di grande coalizione intende adeguare i compensi per i deputati equiparandoli a quelli dei giudici federali. Lo scrive il tabloid Bild, secondo cui la riforma ritoccherà gli stipendi degli eletti in due scatti da 415 euro ciascuno, portandoli a 9082 euro entro il 2015 (+9,8%).

Dal 2016 le buste paga degli onorevoli seguiranno invece il corso degli stipendi medi dell’anno precedente. Sul fronte delle pensioni il governo guidato dalla cancelliera Angela Merkel prevede invece una riduzione del tetto massimo, che scenderà dal 67,5% al 65% dello stipendio dopo 27 anni di mandato, ma in considerazione dell’aumento di stipendio l’ammontare salirà da 5570 a 6130 euro mensili.

Il progetto di legge prevede tuttavia una limitazione dell’età minima pensionabile, che passa dagli attuali 57 anni a 63. Critiche le opposizioni, che si sono dette contrarie al progetto: secondo i deputati della sinistra radicale della Linke e dei Verdi, l’iniziativa rischia di apparire provocatoria di fronte all’opinione pubblica.