Germania / Bambina di nove anni violentata e uccisa in Sassonia : il corpo chiuso in un sacco e gettato in un fiume

Pubblicato il 31 Luglio 2009 11:08 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 11:09

Paese sotto shock, si cerca l’assassino. Una bambina di nove anni è stata violentata e uccisa in Sassonia, nell’Est della Germania. L’autopsia sulla piccola Corina, il cui corpo è stato rinvenuto chiuso in un sacco gettato in un fiume a circa 250 metri dalla sua casa, ha confermato gli abusi. Una squadra speciale di 80 investigatori e poliziotti è ora sulle tracce di chi ha ucciso la bambina.

La bambina era scomparsa da casa martedì 28 luglio, quando si era allontanata per andare a giocare con amichetti verso metà pomeriggio. I genitori hanno allertato la polizia circa 2 ore dopo, non trovando più la piccola al parco giochi. “Le indagini sono solo all’inizio”, ha spiegato un portavoce della polizia di Eilenburg.

Per il momento gli indizi sono molto scarsi. La ricerca della bimba ha comportato l’utilizzo di elicotteri, cani, battelli e a decine di agenti. Mercoledì la polizia aveva allertato i genitori riferendo il ritrovamento di un involucro sospetto in un canale di irrigazione vicino al centro città.

La morte di Corinna è sulle prime pagine dei quotidiani tedeschi proprio mentre  inizia il processo per l’omicidio di un’altra bimba di 8 anni, Michelle di Lipsia, trovata cadavere in un sacco lo scorso 18 agosto 2008.