Germania/ Bimba segregata in casa per 9 anni a Neuruppin. La tredicenne soffre ora di disturbi psichici e mentali

Pubblicato il 29 Luglio 2009 16:39 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 17:51

segregataSegregata in casa per 9 anni. È la terribile storia di una ragazzina tedesca di 13 anni, costretta dai genitori tra le mura domestiche da quando ne aveva 4. L’episodio è avvenuto a Neuruppin, nel land del Brandeburgo.

I media tedeschi hanno rivelato che la bambina, non essendo mai uscita di casa, soffre di gravi problemi fisici e mentali. Il suo caso, venuto alla luce dopo la denuncia di un vicino, è adesso seguito dai servizi sociali, mentre la magistratura ha avviato un’indagine contro i genitori e il ministero dell’Educazione del Brandeburgo ha avviato un’inchiesta per accertare come sia stato possibile che la bambina non sia mai andata a scuola senza le autorità preposte se ne accorgessero.