Germania, bimbi nati con le mani deformate. Nuovo caso Talidomide come 60 anni fa?

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 Settembre 2019 5:26 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 22:05
Germania, bimbi nati con le mani deformate. Nuovo caso Talidomide come 60 anni fa?

Lynette Rowe, nata senza braccia nel 1962 per colpa del Talidomide (Foto archivio Ansa)

ROMA – A Gelsenkirchen, in Germania, tre bambini sono nati con le mani deformate e le autorità stanno esaminando le possibili cause. I tre neonati sono venuti alla luce all’ospedale Sankt Marien tra giugno e settembre e dopo “molti anni” sono i primi a presentare delle malformazioni.

Le autorità della Renania Settentrionale-Vestfalia, hanno affermato che le deformazioni sono “appariscenti” ma non sono i primi casi: l’anno scorso in Francia è stata avviata un’indagine dopo la nascita di decine di bambini con gli arti deformati. Due dei tre bambini sono nati con malformazioni alle dita e al palmo della mano sinistra mentre il terzo ha avuto gli stessi problemi ma alla mano destra.  

L’ostetrica Sonja Liggett-Igelmund è stata la prima assistente sanitaria a parlare dei tre casi: ha ipotizzato che in passato altri bambini potrebbero essere nati con problemi analoghi ma che siano passati inosservati, secondo quanto riportato dal Süddeutsche Zeitung. Il quotidiano tedesco ha parlato della possibilità che le malformazioni possano essere provocate da infezioni, tossine, radiazioni o sostanze chimiche, ma le cause al momento rimangono ignote.

Lo scorso anno il ministero della salute francese ha avviato un’indagine su un numero di bambini nati con gli arti sottosviluppati.
Ad Ain, una città tra Lione e il confine svizzero, nel 2014 sono nati non meno di sette bambini con malformazioni agli arti e ci sono stati casi insolitamente alti nella regione orientale delle Rhônes-Alpes tra il 2009 e il 2017, secondo la Francia sono stati 24, mentre negli ultimi 15 anni in Bretagna più di 20, alcuni bambini erano privi totalmente di arti ma anche qui non è stata scoperta la causa.

Casi che evocano lo scandalo del Talidomide, un farmaco killer venduto negli anni ’50 e ’60 che provocò la nascita di centinaia di persone nate senza braccia o gambe.

Fonte: Daily Mail