In Germania si muore di meno, lo 0,4 per cento. 500mila test a settimana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2020 13:51 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2020 13:51
In Germania si muore di meno, lo 0,4 per cento. 500mila test a settimana

In Germania si muore di meno, lo 0,4 per cento (foto Ansa)

ROMA – Sono saliti a 36.508 i casi positivi da coronavirus in Germania, stando al Robert Koch Institut, e cioè 4954 più del giorno precedente. Mentre il numero delle vittime è cresciuto di 50 a 198. Per l’Università John Hopkins, i contagi sono invece 37.323 e le vittime e i morti 206.

La Germania sta effettuando fino a 500mila test alla settimana, ha dichiarato il virologo dello Charité Christian Drosten in conferenza stampa a Berlino, dando una spiegazione della forte differenza fra i dati e il tasso di mortalità in Germania e quelli di altri paesi come Italia e Spagna. Il tasso di letalità, sia pur in aumento, è ancora intorno allo 0,4%. 

“Ricevo ogni giorno domande da tutto il mondo sulla questione del perché vi siano così poche vittime in Germania”, ha affermato il virologo, ormai volto notissimo ai tedeschi. Drosten ha fornito come una delle possibili spiegazioni il fatto che in Germania il coronavirus sia stato riconosciuto in fase molto precoce e si siano fatti moltissimi test.

“Abbiamo fatto un lavoro di diagnostica da laboratorio estremamente forte”, ha affermato. Proprio la capacità di lavoro dei laboratori in Germania sarebbe stata fino ad ora “la forza” del sistema tedesco contro la diffusione nel contagio, perché è stato possibile identificare, isolare e contenere i casi. (fonti Ansa e Agi)