Germania, è morto Klaas Faber. Il secondo criminale nazista più ricercato

Pubblicato il 26 Maggio 2012 20:00 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 22:05

BERLINO, 26 MAG – Il criminale di guerra nazista, di origine olandese, Klaas Faber, secondo nella lista dei ricercati dal centro Simon Wiesenthal, è morto all'età di 90 anni, a Ingolstadt, nel sud della Germania. Lo hanno confermato fonti mediche, precisando che il decesso e' avvenuto giovedi' scorso.

Faber era ricercato dalla giustizia olandese da diversi anni. Dopo avere militato nel commando SS Silbertanne, era stato condannato a morte nel suo Paese nel 1947 per aver ucciso 22 ebrei. La pena era stata poi commutata a ergastolo, ma Faber era riuscito a evadere dal carcere nel 1952, rifugiandosi in Germania.

Un secondo processo aveva avuto luogo nel 1957, ma si era deciso per un non luogo a procedere lasciando tranquillamente vivere Faber nella piccola citta' bavarese di Ingolstadt.

Nel 2004, i Paesi Bassi avevano cercato di ottenere dalle autorità tedesche che il criminale potesse scontare la pena in Germania, ma un tribunale tedesco aveva rifiutato la richiesta sulla base dell'archiviazione del 1957.

Nel novembre del 2010, il tribunale dell'Aja ha spiccato un mandato di arresto europeo, ma i giudici tedeschi avevano nuovamente detto ''no'' alla richiesta di estradizione.