Germania: madre lascia morire di stenti tre figli neonati, poi li nasconde

Pubblicato il 2 Luglio 2012 19:44 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 19:46

BERLINO – Ha lasciato morire di stenti tre dei suoi figli neonati, nascondendone i cadaveri in sacchetti di plastica abbandonati nel sottotetto e nelle immediate vicinanze della casa dove viveva a Ostertimke, nel Land tedesco della Bassa Sassonia. E' stato l'allora convivente della donna, rimasto a vivere in quell'abitazione, a scoprire uno dei corpicini in avanzato stato di decomposizione e avvisare la polizia.

Attualmente, racconta la stampa locale, la donna oggi 43enne si trova in stato di fermo, ma avrebbe già confessato le sue responsabilità nei delitti. La polizia, con l'ausilio di cani addestrati, è riuscita a rinvenire finora solo due dei tre cadaveri di cui parla la donna, quello di una bambina di otto mesi circa e del suo fratellino di pochi giorni, nascosti nel sottotetto.

Secondo gli investigatori i delitti risalgono a diverso tempo fa: ''La donna ha lasciato quella casa già due o tre anni fa'', ha detto al tabloid Bild il procuratore Burkhard Vonnahme. La 43enne, che ha altri tre figli di età compresa tra i 2 e i 18 anni, è stata fermata dalla polizia in una clinica dell'Assia e ora si trova in un carcere della Bassa Sassonia.