Germania, scambio di materiale pedopornografico: avviate 450 istruttorie

Francesca Cavaliere
Pubblicato il 11 dicembre 2011 15:15 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2012 21:29

OSNABRÜCK –  Una rete di centinaia di pedofili in collegamento tra loro che si scambiavano materiale pedopornografico sia attraverso il telefono cellulare che attraverso la rete internet è stata scoperta dallo speciale gruppo investigativo “Tausch” (scambio) della polizia tedesca che lo ha comunicato venerdì ad Osnabrück.

Come riportato  dal giornale tedesco Bild, le indagini, andate avanti per mesi, avrebbero permesso di individuare un cospicuo numero di sospetti e di avviare quasi 45o procedimenti giudiziari per detenzione e diffusione di materiale pornografico infantile e giovanile, mentre contro uno dei sospetti sarebbe stata apertao un procedimento per gravi molestie sessuali.

Il via ai provvedimenti sarebbe stato dato a marzo, dopo il sequestro del telefono cellulare appartenuto ad un trentanovenne di Osnabrück sospettato di avere diffuso materiale pornografico infantile: nelle settimane immediatamente successive infatti sono stati avviati i processi a più di duecentocinquanta persone.

Nel corso di ulteriori indagini gli investigatori hanno perquisito 40 appartamenti di Osnabrück e dintorni ed hanno sequestrato 119 computer, 6000 supporti esterni di memorizzazione e 91 telefonini.

Come comunicato dalla polizia alla fine delle indagini, sugli apparati elettronici sarebbero state trovate anche le tracce di 220mila tra film e fotografie classificabili come pornografia infantile che avrebbero permesso di rintracciare altri 178 sospettati.

 



Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other