Germania, presunto pedofilo scompare dopo il reality che lo incastrerebbe

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 17:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 18:42

E’ scomparso ormai da giorni e cresce la preoccupazione per l’ex direttore di un’istituzione assistenziale cattolica in Germania, sospeso dopo che un reality show della tv privata Rtl2 lo aveva filmato durante un incontro privato con una ragazzina di 13 anni, in realtà un’esca della trasmissione ‘Internet Tatort’ (Scena del delitto in Internet).

Contro l’ex direttore del Goldene Kinderdorf di Wurzburg (Baviera) la magistratura tedesca ha nel frattempo avviato un’inchiesta. E’ molto forte però il timore che l’uomo, di 61 anni, responsabile di un ente di assistenza cattolica che fa capo alla Caritas tedesca, dopo essere stato riconosciuto ò- benché la sua immagine fosse stata camuffata e la voce distorta – possa avere avuto un momento di sconforto e essersi suicidato.

Ad aumentare la risonanza del programma che dà la caccia ai pedofili di Internet è anche il fatto che a presentarlo è la baronessa Stephanie zu Guttenberg, la bella moglie dell’attuale ministro della Difesa tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg, e presidente dell’associazione internazionale a tutela dei minori ‘Innocence in Danger’.

Il programma di Rtl2 è ispirato al format americano della Nbc ‘To Catch a Predator’, ma già dopo la sua seconda puntata è stato bocciato da critica e opinione pubblica.