Germania, scontri manifestanti e polizia: 69 agenti feriti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2015 13:58 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2015 13:58
Germania, scontri manifestanti e polizia: 69 agenti feriti

Germania, scontri manifestanti e polizia: 69 agenti feriti

LIPSIA – Almeno 69 agenti di polizia sono rimasti feriti a Lipsia, in Germania, in scontri ieri sera, 12 dicembre, con manifestanti dell’estrema sinistra che si opponevano a una marcia di neonazisti. Lo dice la polizia. Almeno 23 le persone fermate. Nei violenti tafferugli sono anche state danneggiate 50 auto della polizia.

Giovedì sempre a Lipsia, c’era stata altra tensione. Un autobus con a bordo alcuni rifugiati è stato attaccato da una trentina di persone mentre si stava dirigendo verso un ostello della Sassonia, a Jahnsdorf, nell’est della Germania. Lo ha riferito la polizia di Lipsia, precisando che la folla ha impedito il passaggio del mezzo e successivamente almeno tre persone hanno iniziato a lanciare oggetti e fuochi d’artificio, ferendo a un piede l’autista.

Nell’assalto, avvenuto non lontano dal confine con la Repubblica Ceca, è stata anche rotta una delle finestre del pullman. I rifugiati, rimasti spaventati dall’attacco, non sono voluti entrare nell’ostello e sono quindi stati portati in una sistemazione alternativa. La polizia, ha fatto sapere la portavoce Kathleen Doetsch, è intervenuta immediatamente e verificato l’identità delle persone coinvolte.